Scopri Trafilari e come può migliorare il tuo modo di cucinare | Trafilari
90
home,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-90,theme-bridge,cookies-not-set,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,paspartu_enabled,qode_grid_1300,columns-4,qode-product-single-tabs-on-bottom,qode-theme-ver-16.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-644,elementor-page elementor-page-90

Siamo sempre tutti di corsa… presi dalla frenesia della società moderna!

Nessuno ormai ha più il tempo di dedicarsi alla cucina per preparare piatti gustosi ma soprattutto sani!

Allora ti racconto di una persona, e di quanto la sua storia si avvicini molto a quella di tanti.

Non dirò tutto di lei, per motivi di riservatezza voglio che resti anonima qui!

Federica (nome di fantasia) ha 37 anni, titolare di una farmacia, è sposata e con tre figli.

Una donna in carriera insomma.

Ovviamente sappiamo tutti che ciò porta ad avere poco tempo da dedicare alla famiglia, alla casa e alla cucina.

Si sveglia presto e comincia già a correre: figli, lavoro, traffico, banca, spesa…

Sogna quindi, una volta tornata a casa, di posare tutto e trovare il marito a servirle un bel piatto fumante in tavola.

Purtroppo il marito fa i suoi stessi orari lavorativi, quindi tutto questo per lei rimane un desiderio che non si avvererà mai.

Una situazione che, ovvio, causa stress e malumore che si porta dietro…a lavoro!

Pensa così di chiedere un parere ad una collega di lavoro, che le dice di aver risolto questo problema grazie alla madre che le passa ogni mese una fornitura di sughi pronti fatti in casa da lei, in barattoli di vetro.

Federica pensa che questa  sia un’idea geniale, se non per il fatto che non può di certo chiedere alla madre di mettere sottosopra un’intera casa per farle trovare belli e pronti i suoi sughi. Pensa così di prepararseli da sola SACRIFICANDO una domenica al mese, rinchiudendosi in casa.

Purtroppo non ha fatto i conti con la questione che, anche se quella della lavorazione dei sughi pronti fatti in casa può sembrare una passeggiata, bisogna avere un minimo di preparazione in ambito alimentare a partire dalla scelta delle materie prime, per finire alla sterilizzazione dei barattoli (processo FONDAMENTALE).

Che ci vuole?!” Pensa Federica..

Ed infatti, dopo una bella giornata intensa di lavoro si ritrova con i suoi bei sughi pronti.

Peccato però che dopo una settimana va in dispensa, dove aveva provveduto a sistemarli per bene con tanto di data di produzione, e trova tutte le capsule dei barattoli gonfi.

Si precipita su Google a cercare un motivo a ciò che è successo e capisce subito che qualcosa è andato storto. Eh già…i barattoli non sono stati sterilizzati per bene, ciò significa che ,tra tutti i batteri che potrebbero essersi formati all’interno, potrebbe esserci in agguato il più pericoloso: il botulino (Clostridium Botulinum).

La soluzione è una: BUTTARE tutto via!!!

Facendo due conti si accorge subito di aver sprecato due cose fondamentali:

1 Materie prime (soldi)

2 Tempo sottratto alla famiglia in una giornata di riposo. (la più importante)

Ovviamente nessuno andrebbe fiero di un’esperienza del genere, ed infatti la nostra Federica non ne parla con nessuno, se non con la sua più cara amica che, subito soddisfatta invece, le mostra le foto di alcuni piatti che dice di riuscire a preparare in poco, tempo tutti i giorni.

La sua risposta, ovviamente, non tarda ad arrivare: “Scusa, sei sempre stata negata in cucina… dov’è il trucco?”

Ed in effetti nessun trucco.

La porta sulla pagina Facebook di Trafilari e le mostra come in pochi minuti è possibile creare piatti di qualità, che siano essi primi o secondi piatti.

Sughi pronti?… mmh ok! Ma la qualità??”

E’ quello il punto, la QUALITA’!

Per Federica è fondamentale servire ogni giorno a tavola alla propria famiglia prodotti che siano affidabili al 100%.

Dunque le spiega la sua amica, che questi prodotti sono un po’ come i barattoli di pomodori pelati che facevano in campagna le nostre nonne e le nostre zie…

Prendevano la materia prima direttamente dal campo e la lavoravano….

mica aggiungevano conservanti o coloranti?!”

Non servono troppe parole oltre queste per convincere la nostra farmacista a fare un ordine di prova.

Il giorno dopo l’ordine, il pacco è a casa!

Torna da lavoro…Che si fa???

Le si apre subito la mente…

Nel frattempo che cuociono gli spaghetti…soffritto di aglio, olio e peperoncino, pesce spada a cubetti, sfuma con vino bianco ed infine il sugo al peperoncino….

Ci salta la pasta con una spolverata di prezzemolo tritato…

Et voilà!

E per secondo?

Semplice! Prende i filetti di merluzzo scongelati, li soffrigge in un po d’olio d’oliva e semplicemente ci aggiunge il sugo alle olive Trafilari.

Pranzo a base di pesce? Non ti temo!” – pensa lei.

Ed ha ragione! Perché finora ha dovuto rinunciare a tutti i piatti che richiedevano anche solo più di 15 minuti di preparazione.

Ora no!

Che dire…finalmente anche Federica si diverte a postare i piatti che prepara, sui suoi social per condividerli con tutti i suoi amici.

Questo grazie ai prodotti a marchio Trafilari.

E grazie al blog in cui trovarai le ultime novità in ambito alimentare e tanti argomenti interessanti, ma anche dove la “Trafilari community” si diverte a postare le proprie foto con annesse ricette.

E’ riuscita quindi a trovare il modo per accontentare i gusti di tutti a tavola, i tre figli e, suo marito che le chiede ogni giorno di poter fare da “cavia” per le sue nuove preparazioni in cucina.

Che bella scusa diremmo noi!!

D’altronde, come dargli torto.

Immagina!!

Cominci a provare i sughi pronti Trafilari…

Riesci così finalmente a preparare i tuoi piatti preferiti in pochissimo tempo anche quando sei di corsa, cosa che succede quasi sempre!

Ti rendi subito conto della differenza, quando il tuo partner o i tuoi figli cominciano ad apprezzare ancora di più ciò che riesci a preparare senza sbatterti avanti e indietro.

Ti vedi costretta, quindi, a pubblicare sui tuoi social le foto dei piatti che realizzi per mostrarli ai tuoi amici che, anche con tutto il tempo a disposizione, non riescono ad imitarti.

Dovrai soprattutto decidere dove posizionare i nostri prodotti all’interno della tua cucina…

Perché?

A differenza di tanti altri prodotti, ciò che Trafilari ha studiato per te è il design di ogni barattolo!

Tu dirai “… un design?… per un barattolo?

Eh già. Hai capito bene!

Non va dimostrato solo a parole che un prodotto è di qualità.

“Le scelte nell’abbigliamento non sono mai arbitrarie. Anche quando sostieni che non ti importa come ti vesti, fai una scelta attraverso cui tenti di comunicare qualcosa”

(Felicity Jones)

Proprio così! Attraverso il “vestito” che abbiamo creato per i nostri prodotti, noi cerchiamo di comunicarti la loro qualità.

A partire dall’etichetta total black con scritte in bianco e rilievi in bronzo, qualcosa che potrai trovare solo sulle bottiglie di vino di una certo costo.

La capsula è ricoperta da un quadratino di carta velina nera legata da uno spago a sua volta nero, con un semplice nodo!

Niente di più elegante!

Ci hanno inviato foto di come li hanno posizionati nelle loro cucine in stile industrial, qualcuno li ha disposti nella sua cucina con ripiano chiaro che contrasta alla perfezione i due colori opposti…

Insomma, la qualità va dimostrata… non solo a parole!

Hai pochi secondi

per ottienere un

CODICE SCONTO del 30%

sui nostri prodotti.

Inserisci semplicemente

i tuoi dati qui sotto.

Grazie.Riceverai il codice sconto sulla tua email.

There was an error while trying to send your request. Please try again.

Trafilari will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing.